18/05/2020

Coronavirus - DPCM 17/05/2020

Nessuna novità in merito alla ripresa delle attività corali

Alla luce del nuovo DPCM del 17/05/2020 e dell'Ordinanza n. 14/PC del Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia emanata lo stesso giorno, si rammenta che non vi sono cambiamenti riguardanti l'attività corale.

Rimane dunque valida l'indicazione espressa dalla Regione FVG il 14 maggio scorso, secondo la quale

le normali misure di prevenzione previste nei dispositivi nazionali e regionali, non permettano una declinazione delle norme igienico sanitarie che diano sufficienti elementi per garantire una ripresa delle attività con un accettabile rischio di contagio. Infatti, le esecuzioni degli strumenti a fiato e il canto non possono essere esercitati con la mascherina e la normale distanza di sicurezza interpersonale prevista per una persona sana che parla non è sicuramente la medesima distanza ritenuta sicura per un’emissione vocale nel canto o nel suono di uno strumento.
Si ritiene pertanto che l’attività corale, come peraltro riportato in letteratura e sulla stampa internazionale, vista l’impossibilità di indossare le mascherine, non sia praticabile fino a una migliore definizione della distanza di sicurezza in tale contesto.

Siamo in contatto con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e sarà nostra cura dare tempestiva informazione qualora dovessero intervenire variazioni allo stato attuale. Nel frattempo invitiamo i cori a pazientare e ad assumere un atteggiamento di responsabilità nei confronti dei propri associati.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.